Uncategorized

Come aumento la mia vitalità?

Le vacanze sono rigeneranti. Un tempo aspettavo tutto l’anno questo periodo di evasione. Arrivavo stressata e scarica, senza energia.

Oggi dedico, invece, più tempo al mio benessere interiore, quotidianamente. Questo mi porta ad aumentare la mia vitalità e la fiducia in me stessa.

Mi rende più calma e felice. Mi dà un più alto senso di sicurezza e di salute. Con queste basi è più semplice per me realizzare qualunque cosa. Riesco a lasciar andare tutto quello che non fa per me. In un certo senso, indirizzo la mia energia verso ciò che davvero mi sta a cuore.

In questi giorni, mentre sistemavo la libreria di casa, ho ritrovato un vecchio libro di Herman Hesse, un autore che mi ha accompagnato negli anni. In questo libro Hesse scrive: “La ricerca della cultura, cioè di un perfezionamento intellettuale e spirituale, non è un cammino faticoso verso un qualche fine limitato, ma un fortificante e benefico allargamento della nostra coscienza, un arricchirsi delle nostre potenzialità di vita e di gioia”.

Ho trovato in queste parole una similitudine con lo sviluppo di consapevolezza. Non c’è un limite alla sua espansione e nemmeno un fine ultimo.

Questo è il motivo per cui ho organizzato a settembre, sabato 10 e domenica 11, due giorni di cammino sul Monte Baldo verso il Rifugio Telegrafo.

Lo sviluppo di consapevolezza non nasce da un’idea ma dalla presenza. La presenza nasce nel portare volontariamente attenzione a quello che stiamo facendo, ora, in questo istante. Ciò accade quando noi viviamo solo quell’attimo e la cosa più sorprendente che accade è quella che abbiamo sempre desiderato: sentire quiete e gioia dentro di noi. La maggior parte delle preoccupazioni scompaiono.

Saranno giorni nei quali faremo spazio, addestreremo la nostra mente a stare nel “qui ed ora” attraverso la natura e i nostri passi.

Staremo nel silenzio, unico luogo che ci permette di conoscere chi siamo, cosa si nasconde dentro di noi e cosa vogliamo. Mediteremo ed entreremo nella profondità del nostro cuore.

Non mancheranno momenti di condivisione e allegria, come avviene in ogni incontro. I partecipanti ai corsi di Mindfulness e ai ritiri di meditazione hanno scoperto che un percorso di consapevolezza include la gioia e il piacere di stare insieme.

A settembre ti voglio offrire tutto ciò perché credo sia il miglior modo per riprendere le attività dopo l’estate.

Guarda il programma su questo link e se hai qualche domanda scrivimi.

Il numero dei posti sarà limitato, quindi affrettati a riservare il tuo posto.

Non vedo l’ora di fare questo cammino con te!

E se diventi farfalla, nessuno pensa più a ciò che è stato, quando strisciavi per terra e non volevo le ali. Alda Merini