Uncategorized

STO IMBOCCANDO LA STRADA GIUSTA?

Qualche mese fa ti ho raccontato che questa estate ho intrapreso un lungo cammino, con lo zaino in spalle. Sai quale era la parte del viaggio che mi preoccupava di più? Forse stai pensando alla fatica, ma non era quella. La mia unica preoccupazione era trovare l’inizio del cammino.

Mi chiedevo in continuazione: “Sto imboccando la strada giusta?”. Tanto è vero che ho chiesto informazioni a molte persone del luogo prima di partire. Una volta trovato l’inizio del mio cammino, sono partita. Il timore è svanito.

Ti racconto tutto ciò perché gennaio è il mese delle promesse e degli inizi. Ogni anno in questo mese mi dico: “Quest’anno mi impegno a fare…, questa è la lista delle cose che voglio sviluppare, da questo momento inizio…”. Non sono frasi inutili, anzi!

Se pensiamo a dei progetti da realizzare, significa che prima abbiamo riflettuto su ciò di cui abbiamo bisogno. Significa che ci siamo fermate e abbiamo cercato di capire dove andare. Per qualunque cammino è necessario definire da dove si parte e dove si vuole andare.

Quando si inizia un nuovo percorso si ha sempre questo timore: “Ho scelto il percorso giusto, è quello che fa per me?”. Ho imparato una cosa in questi anni, la certezza non l’avremo mai , se non durante il percorso.

All’inizio, quando partiamo ci dobbiamo affidare al sogno che ci spinge, all’obiettivo che ci siamo date, alla nostra intuizione che ci ha fatto scegliere un corso piuttosto che un altro. La mente non è l’unica parte di noi in grado di guidarci.

Se decidiamo di partecipare ad un corso di Mindfulness MBSR probabilmente vogliamo iniziare a governare la mente e smettere di essere il suo soldatino. Vogliamo iniziare a trovare delle risposte concrete al disagio che sentiamo, all’insoddisfazione, all’ansia, a tutti questi sentimenti che ci impediscono di vivere serenamente e pienamente le nostre giornate.

Sono molti i motivi per cui iniziare un corso MBSR .

Ciò che realizzeremo lungo il percorso di 8 settimane è molto di più di quello che possiamo immaginare.

Ti aspetto