Blog

Mente lucida e cuore aperto

Sarei curiosa di sapere cosa pensi di questo blog.. io tramite questo blog do spazio alla mia curiosità. Non che mi interessino i fatti tuoi, intendo quella curiosità che avverti per scoprire in continuazione nuovi temi e nuove riflessioni.  Da quando la mia vita è diventata pienamente consapevole, la curiosità è la fonte cristallina del mio mondo. Come un fiume rinverdisce e nutre i paesaggi della mia mente. Più mi alleno ad osservare ed ascoltare con attenzione il presente, più la curiosità di osservare e di ascoltare senza giudizio aumenta.

Ciò che voglio dire è che quando feci il corso MBSR mi insegnarono a dare importanza al rapporto con il corpo e all’ascolto dell’ambiente. Lì per lì mi sembrava una perdita di tempo, quasi assurdo per la vita che conducevo allora dove i paradigmi della società erano nettamente opposti a quel tipo di ricerca. Ero molto ben esercitata dai miei studi universitari  alla ricerca logica ed intellettuale che quasi mi sembrava sempliciotto quel tipo di apprendimento, un po’ infantile ecco. Chissà cosa mi aspettavo.

Avevo cominciato il corso e lo dovevo finire. Ogni settimana dovevo affrontare il viaggio per andare fino a Padova e cercare un motivo valido per proseguire: al tempo il motivo era solo la mia testardaggine.

Lezione dopo lezione ho coltivato la semplicità dell’esperienza sensoriale e di pari proporzione, a mia sorpresa, ho raccolto una chiarezza mentale mai raggiunta prima.

Questa cosa di tornare a lavorare con i 5 sensi, di dare sostanza al corpo come stimolo propulsore per lo sviluppo della mia curiosità, mi ha cambiata totalmente.

Ora sono le cose semplici che mi portano a grandi cose. E’ un percorso che nasce agendo attraverso l’abbandono totale del giudizio criticante. Come un bambino agisco, sperimento, invento in base a ciò che ho in quel momento con grande curiosità.

Devo dire che Giovanni è il mio vero insegnante. Ma non lo sarebbe se io non dessi importanza e attenzione  alle sue curiosità. E non lo sarebbe nemmeno se io lo giudicassi. Con lui mi arrendo, imparo, gioco, rido, ballo e canto. Ovviamente questo succede quando decidiamo di prenderci insieme del tempo, poi faccio anche la mamma che assiste e insegna e modera e cura…come tutte le mamme.

Ma questo momento di gioco tra noi lo faccio con la massima presenza perché è una super pratica.

Lo sapevi che in alcune culture indigene del Sud America, quando una persona sta male perchè soffre di malattie derivanti dall’ansia, dalla depressione oppure è infelice, o è spento o svuotato, quindi soffre di malesseri di tipo psicologico o spirituale, gli vengono poste 4 domande:

1- Quando hai smesso di cantare?

2- Quando hai smesso di ballare?

3- Quando hai smesso di restare incantato dalle storie inclusa la tua?

4- Quando hai smesso di farti nutrire dalla dolcezza del silenzio?

Quindi cantiamo e balliamo come  bambini, sentiamo il nostro corpo percepire l’aria, il ritmo, il suono, il movimento! Non farà altro che aumentare la nostra consapevolezza.

Quello che ti volevo dire è che è la curiosità che ti muove verso tua felicità.

Attraverso la curiosità spegni il proiettore delle preoccupazioni future disegnate della tua mente, ti accingi a nuove esperienze e ti occupi di momento in momento del tuo futuro.

Che la curiosità sia sempre con te!

Lisa

GLI ALTRI ALTICOLI

Una pratica per te

Oggi ti vorrei parlare di uno degli esercizi fondamentali del percorso MBSR: la meditazione mindfulness. Ogni volta che inizio un nuovo corso MBSR, so che sperimentare la

Read More »

Siamo in molti

Sono iniziati i nuovi corsi: 29 nuovi iscritti, 29 persone che hanno sentito la necessità di prendersi cura di sé. Due gruppi a Verona ed un gruppo

Read More »

La felicità è possibile

Hai mai notato che c’è qualcosa che resta sempre uguale nella nostra vita nonostante cambino gli eventi esterni? A volte pensiamo che saremo più felici quando avremo

Read More »

Che cosa desideri?

Ciao, Che cosa desideri per l’anno nuovo? Torno a te con questa domanda perché sono consapevole di quanto sia importante indirizzare le energie e i pensieri

Read More »

Hai scritto la lista?

Buon Anno. E’ iniziato il 2023 e come ogni anno, ho scritto la lista dei buoni propositi. Alcuni riguardano cose che vorrei realizzare, altri invece

Read More »

Là dove ci si trova

Ai giovani che venivano da lui per la prima volta, Rabbi Bunam era solito raccontare la storia di Rabbi Eisik, figlio di Rabbi Jekel di

Read More »

Secondo uno studio scientifico, la meditazione quotidiana può funzionare come uno psicofarmaco per calmare l’ansia

Ansia, irrequietezza, preoccupazione, paura e insonnia possono interferire con la vita quotidiana, le relazioni e gli obiettivi di carriera. Molte persone ottengono sollievo usando psicofarmaci, ma

Read More »

Sono orgogliosa di dirti che…

Quando ho iniziato la formazione per diventare insegnante di Mindfulness ho incontrato una delle formatrici del Center for Mindfulness fondato da Jon Kabat-Zinn. Lei mi

Read More »

The Good Doctor, lo conosci?

Lui: E’ stato un vero disastro! Lei: Ti ho ascoltato per un’ora, mi spieghi dov’è il disastro? Lui: E’ stato estenuante, sentivo che era tutto

Read More »

Perché dovresti scegliere un corso di gruppo MBSR?

Ti faccio una domanda: quand’è che senti di conoscere bene una persona?  Forse quando ne conosci nome, cognome, professione e storia personale? I partecipanti al corso MBSR,

Read More »

Cose che non sai di me

Tutto è iniziato dopo la laurea in Economia e Commercio che ho conseguito presso l’Università di Verona. Prima di immergermi nel mondo del lavoro mi

Read More »

Dove stai andando?

“….Perdonare significa fare pace con ciò che è successo.  Significa riconoscere la tua ferita, dandoti il permesso di sentire dolore, e di comprendere che quel

Read More »

Lavori in corso

C’è molto fermento al corso di mindfulness MBSR iniziato la prima settimana di ottobre. Siamo giunti alla quarta settimana di pratica e una delle affermazioni

Read More »

Il potere delle piccole cose

In questi giorni, nel campo di fronte a casa mia ci sono moltissimi fiori gialli. Gli stessi che vedi lungo l’argine dell’Adige. Sono i fiori del

Read More »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: