Blog

La compassione
Vicinanza, condivisione, unione ci rende oggi diversi, consapevoli di cosa veramente è necessario nella nostra vita.

Ed è arrivata Pasqua!

E pensa che stranezza la Pasqua che in sé significa passaggio, liberazione dalla schiavitù verso la terra promessa coinciderà proprio con il passaggio dalla quarantena forzata ad una fase 2 di maggior flessibilità seppur non ancora liberi. Un passaggio. Un passaggio fisico e mentale , un non ritorno, un passo in più.

Pasqua 2020 risuona al mondo con una forte domanda: “Quale passaggio devo affrontare nella mia vita?”

Non so se hai notato a quanto questo mese abbia accorciato le distanze tra noi, tra le nostre conoscenze. Abbiamo tutti sentito il desiderio di stare vicini proprio nel momento in cui dobbiamo starci lontani. E pensare a quanto ci stavamo lontani quando eravamo vicini…

Vicinanza, condivisione, unione ci rende oggi diversi, consapevoli di cosa veramente è necessario nella nostra vita.

Abbiamo riscoperto la compassione, un tema che nella mindfulness è radice.

Compassione non è pietà. Mentre la pietà esprime semplicemente un atteggiamento di preoccupazione, la compassione, che è un sentimento molto più profondo, avvicina alle difficoltà altrui con uno spirito di profonda comprensione e di perdono per ogni errore e imperfezione. La compassione rende l’umanità più umana, più attenta ai bisogni altrui, va all’essenza.

Ci sono bisogni più materiali e bisogni profondi. Difficile soddisfare i bisogni profondi, eppure sono proprio loro a generare quelli materiali.

La compassione è un sentimento che nasce dal cuore, dall’anima e come tutti i sentimenti non può essere imbrigliato o seguire delle regole esterne. In questi giorni di dolore per tutti, dove essere in salute è una grande ricchezza, molti di noi hanno provato compassione per le persone che ci stanno accanto. Il dolore altrui diventa anche nostro, la difficoltà altrui è anche la nostra. Sappiamo che la malattia può colpire anche noi o un nostro famigliare e che la finta sicurezza che avevamo di essere immortali è ormai caduta. Ci siamo resi conto che siamo tutti fragili e forti allo stesso tempo.

Questi giorni scavano dentro di noi. Tutto ciò che davamo per scontato ora non lo è più. Cosa ci manca davvero della nostra vita prima della pandemia? Di cosa abbiamo veramente bisogno?

Durante una delle meditazioni del mattino ho letto questa frase del monaco Thich Nhat Hanh: “Svegliandomi, stamattina, sorrido. Ventiquattro ore nuove di zecca sono dinnanzi a me. Giuro di viverle a fondo e di imparare a guardare ogni cosa intorno a me con gli occhi della compassione.

Te la ripropongo nel mio blog come augurio per una Pasqua di resurrezione.

Buona Pasqua amico e amica mia!

Lisa

GLI ALTRI ALTICOLI

Ora che hai deciso, cosa accadrà?

Le presentazioni dei nuovi corsi, che partiranno ad ottobre, sono terminate. Con gioia ho incontrato l’interesse di molte persone e con altrettanta gioia sono grata

Read More »

Non sei stanca di tradire il tuo cuore?

Nelle antiche scritture si racconta che il Signore, stanco di arrabbiarsi con il suo popolo per la sua incapacità a seguirlo, decise di fare un

Read More »

E’ ora di darci un taglio

Qualche settimana fa ho letto su Facebook una riflessione sull’importanza di sapersi fermare. L’autrice giungeva alla conclusione che viviamo un periodo di diffuso “esaurimento emotivo

Read More »

Cosa accadrà della tua vita se inizierai a viverla dando spazio alle tue abilità?

Tempo fa questa domanda mi faceva molta paura. Mi è sempre piaciuto fare mille cose, creare, dare spazio alle mie passioni, ma senza mostrarlo a nessuno. Posso dire

Read More »

In che modo vuoi iniziare?

E’ in arrivo settembre! Cosa porterai con te dell’estate, nella prossima stagione?  Ci hai riflettuto? In che modo vuoi iniziare? Lo sai che è possibile unire

Read More »

Sei la tua priorità?

Durante le vacanze, sotto l’ombrellone o in montagna, la mia testa è una fucina di buoni propositi. Anche per te? E’ come se la pace di questi

Read More »

Come aumento la mia vitalità?

Le vacanze sono rigeneranti. Un tempo aspettavo tutto l’anno questo periodo di evasione. Arrivavo stressata e scarica, senza energia. Oggi dedico, invece, più tempo al

Read More »

Mettersi a nudo non è facile

Sono sotto l’ombrellone, in spiaggia. Sto trascorrendo a Jesolo qualche giorno, con i miei genitori e Giovanni a Jesolo. Ho preso un settimanale in edicola

Read More »

Partiamo?

Ascoltare i sogni degli altri mi aiuta a capire a che punto sono rispetto alla realizzazione del mio. Quante piccole cose devo fare per portare

Read More »

L’emozione di raggiungere una meta

Ho camminato a lungo, per una settimana. Zaino, una maglietta, pantaloncini e tanta curiosità. Ho percorso la via di San Francesco, dal santuario di La

Read More »

In che modo ti prendi cura di te?

Una volta pensavo che ritagliare del tempo per me volesse dire escludere la famiglia e non dedicare tempo a loro. Per fortuna sono riuscita a superare

Read More »

E’ arrivata l’estate!

E’ arrivata l’estate! Inizia con il solstizio d’estate: “il giorno più lungo” dell’anno.  Io mi diverto ad immaginare questo giorno come l’incontro tra due care

Read More »

Mindfulness e dieta alimentare

Hai mai sentito dire: “Siamo quello che mangiamo”? Il nostro livello di salute e di energia dipende dal cibo che assumiamo. L’attenzione all’alimentazione è aumentata

Read More »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: